Portogallo On The Road - Parte 2: Porto in 24 ore

Porto è blu come gli azulejos; è gialla come gli intonaci delle case, è rossa come i suoi tetti. A Porto gli edifici si stringono in un unico abbraccio e ti rapiscono dentro intricati vicoli intrecciati senza senso. Porto è confusione. Porto è vera. E’ verde come le finestre e le porte di legno.

 


Se vuoi leggere l'articolo precedente Portogallo On The Road - Parte 1: il Parco Peneda-Gêres clicca QUI >> LEGGI >>


Raggiungiamo Porto verso sera e lasciamo i bagagli all’ Hotel Grande Rio (le stanze sono un po’ piccole ma pulite e con un costo modesto - TripAdvisor: CLICCA QUI)

Dopo una meravigliosa cena (costata cara!!) al ristorante Astoria, dove assaggiamo raffinati piatti dai sapori portoghesi, raggiungiamo Praça da Ribeira, facciamo una passeggiata sul lungo Douro, saliamo sul ponte Dom Louìs I tramite la scalinata che si arrampica tra le case abbandonate (a quell’ora la funicolare era già chiusa) e attraversiamo il fiume, per goderci la vista della città illuminata.

Il Ponte Luois, poggiato su un’enorme arco in ferro, fu realizzato tra il 1881 e il 1886 dall’ ingegnere belga Théophile Seyrig, che aveva lavorato poco tempo prima con il famoso Gustave Eiffelle al progetto del Puente Dona Maria Pia.

Il giorno seguente cominciamo a camminare per le strade della città: facciamo tappa al Centro Portoghese di Fotografia, ricavato in un antico e massiccio palazzo della fine del ‘700 che un tempo ospitava le carceri.

 

A pranzo ci concediamo degli assaggi di cucina portoghese che attinge anche al meglio della cucina spagnola ed europea in genere, al Tapabento (TripAdvisor: CLICCA QUI). Da provare assolutamente il formaggio di capra con pomodori al forno, miele, noci e bacche di goji.

Dopo pranzo visitiamo la Cattedrale e il suo bellissimo chiostro gotico, con i raffinati e incantevoli azulejos, le tipiche piastrelle in ceramica decorate, che rivestono intere pareti di molti edifici e poi proseguiamo la passeggiata per le strade di questa sorprendente città, alla scoperta di scorci unici, viste inaspettate, vicoli caratteristici, decorazioni raffinate, edifici affascinanti. 

In una visita a Porto, seppur breve che sia, non perdetevi:

1. una passeggiata tra le vie della Ribeira

2. un assaggio della cucina locale, che sa mescolare con maestria sapori intensi e delicati che vi conquisteranno

3. la ricerca degli azulejos che decorano gli edifici, da quelli più semplici e raffinati che decorano le case e i palazzi, a quelli incredibili della stazione ferroviaria di São Bento

4. un assaggio del famoso vino di Porto: ce ne sono 7 tipi principali differenti

5. la passeggiata lungo Cais de Ribeira con il Ponte Louis che fa da cornice

6. i coloratissimi graffiti, che si fanno spazio nelle vie della città, che spesso diventano vere e proprie opere d’arte

Se avete tempo, fate un salto al quartiere di Boavista, il quartiere nuovo di Porto, dove potrete fare un tuffo nell’arte e nell’architettura contemporanea ammirando capolavori di Álvaro Siza e Souto de Moura.

Purtroppo la nostra visita a Porto si conclude presto, ma questa incredibile città ha saputo comunque sorprenderci.


Se vuoi leggere l'articolo successivo Portogallo On The Road - Parte 3: L'Alto Douro clicca QUI >> LEGGI >> 


Powered by Spearhead Software Labs Joomla Facebook Like Button

Letto 46727 volte Ultima modifica il Sabato, 04 Marzo 2017 14:02

20 commenti

Lascia un commento

Ricordati di compilare tutti i campi contrassegnati da (*). Puoi utilizzare anche codice HTML base.

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

           

Online

Abbiamo 147 visitatori e nessun utente online

Rispetta il nostro lavoro

Tutte le fotografie che trovi all’interno di questo sito sono protette da copyright. Ogni immagine è il frutto di impegno, lavoro, e ricerca. Per favore, non utilizzare le immagini senza citarne la fonte: puoi condividerle sui social network, sul tuo blog o sul tuo sito senza togliere il watermark e inserendo un link a questo sito. Diversamente, se ti interessano delle immagini per altri scopi, ti preghiamo di contattarci via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

GRAZIE PER ESSERE PASSATO DI QUI!

Close

Il tuo aiuto è molto importante! Se il contenuto che hai appena letto ti è piaciuto e pensi possa essere interessante anche per altri, condividi!...basta un click!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più o per modificare le impostazioni d'uso clicca qui. Continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.